KRIYA YOGA Filosofia, pratica e stile di vita

Kriya Yoga Initiation at Center for Spiritual Awareness
La parola sanscrita "kriya" significa "azione". Yoga può quindi significare la pratica delle procedure per facilitare crescita spirituale e benessere generale, oppure "completezza", ossia il risultato finale della pratica spirituale. Negli yoga sutra di Patanjali, un trattato di duemila anni fa sulla meditazione supercosciente, si definisce il kriya yoga come: regolazione disciplinata degli impulsi sensoriali e mentali, autoanalisi, studio della metafisica, meditazione e abbandono della coscienza del piccolo sé (senso dell'ego) in favore della realizzazione di Dio.

Il Kriya yoga è un approccio concentrato alla scoperta di se stessi e dell'illuminazione spirituale. Quest'ultimo concetto significa risvegliarsi alla piena conoscenza dell'infinito e dei processi cosmici. Il kriya include i sistemi più efficaci tra tutti quelli dello yoga, con enfasi sul vivere completo e costruttivo e sulla pratica della meditazione supercosciente. Gli stati supercoscienti sono stati di coscienza raffinati e chiari, superiori a quelli ordinari, subcoscienti e inconsci. Lo scopo del kriya è di ristabilire la consapevolezza del praticante nella completezza. Si compie questo passo attraverso l'acquisizione della conoscenza circa la propria vera natura di esseri spirituali, coltivando razionalità, equilibrio emotivo, salute fisica, scopi nella vita, e praticando la meditazione.

Per facilitare lo sviluppo delle qualità innate e per manifestare stati supercoscienti, si insegnano e si praticano tecniche specifiche di meditazione. Ai principianti si consiglia, di solito, di pregare efficientemente e di utilizzare una semplice parola o un suono (mantra) per focalizzare l'attenzione. Dopo un periodo di studio e pratica preparatori, si può richiedere l'iniziazione ai metodi avanzati.

Benché il kriya yoga sia conosciuto nel mondo da secoli, fu Paramahansa Yogananda, guru di Roy Eugene Davis, ad insegnarlo per la prima volta in occidente. Yogananda arrivò in America dall'India nel 1920. Durante la sua vita tenne conferenze, insegnò e preparò discepoli per 32 anni, prima della sua scomparsa dal mondo fisico, avvenuto nel 1952. Il suo libro più conosciuto, Autobiografia di uno yogi, è ora pubblicato in tutto il mondo in molte lingue.

Il Center for Spiritual Awareness offre istruzione nella filosofia e nella pratica del kriya yoga unitamente all'iniziazione alle tecniche. Il libro principale del sig. Davis su questo argomento è "The science of Self-Realization", con un commento sugli yoga sutra (Edizione italiana: “La scienza della Realizzazione del Sé – Marco Valerio editore).